Disturbi del Sonno

Griffonia o Melatonina?

griffonia o melatonina per dormire

La griffonia o Griffonia Simplicifolia, nota anche come fagiolo africano, è una pianta sempreverde di origine africana appartenente alla famiglia delle Fabaceae. Molti di noi la conoscono per le sue proprietà, di grande aiuto per tutti coloro che hanno difficoltà a prendere sonno e a dormire bene. I suoi semi, infatti, sono ricchi di 5-idrossitriptofano, il precursore diretto della serotonina, il cosiddetto ormone della felicità che aiuta l’organismo a regolare l’umore, l’appetito e, appunto, il sonno. Ma quali sono le reali proprietà e i benefici della griffonia e quali, invece, le sue controindicazioni? È da preferire rispetto alla melatonina o no? E perché?

Griffonia proprietà

La G. Simplicifolia è una pianta tropicale dell’Africa del centro-est, che può raggiungere i 3 metri di altezza e che produce fiori verdi e baccelli con i semi contenenti 5-idrossitriptofano. Proprio grazie alla sua composizione, la nostra società ha sviluppato un interesse nei suoi confronti, a partire dagli anni ‘80. Fino ad allora, veniva utilizzata in Africa per guarire le ferite, per proteggere le lesioni più superficiali e per trattare i disturbi renali.

Dalla medicina popolare africana a oggi, le proprietà della Griffonia sono state sfruttate per aiutare chi riscontra disturbi del sonno e non riesce ad addormentarsi. Il triptofano di cui sono composti i semi di griffonia non viene prodotto naturalmente dal nostro organismo; di conseguenza, può essere assunto solo dall’esterno, come ad esempio tramite un integratore a base di estratto di griffonia. In questo modo, è possibile incrementare i livelli di serotonina e superare le difficoltà legate al sonno, ma anche all’umore e all’appetito.

Tra le proprietà della Griffonia Simplicifolia bisogna quindi riconoscere la capacità di risolvere i problemi di insonnia, di ansia e depressione lieve o moderata.

Questa pianta tropicale, inoltre, aiuta anche a combattere la fame nervosa, che spesso porta a ingerire cibi zuccherati o ricchi di carboidrati. Rimanendo nel campo alimentare, la griffonia possiede proprietà anti-bulimiche, quindi può essere utilizzata per porre rimedio a disturbi come l’anoressia, per fare un esempio. Può essere un valido rimedio anche contro la stitichezza.

Relativamente alla regolarizzazione dell’umore, la griffonia possiede proprietà utili a combattere la stanchezza, gli scatti d’ira, lo stress. Infine, è efficace contro l’emicrania, la sindrome premestruale e altri dolori muscolari.

La sua azione antiossidante è utile a contrastare l’invecchiamento della pelle.

Griffonia benefici

Quali sono gli effetti della Griffonia Simplicifolia? Se, in definitiva, ti stai chiedendo “a cosa serve la griffonia”, eccoti accontentato:

  • Riduce l’eccessivo appetito e la fame nervosa
  • Favorisce il sonno
  • Regola l’umore

Può essere assunta in abbinata al magnesio o ad altre erbe e spezie naturali, come la valeriana e la melissa.

Cosa dicono le ricerche scientifiche?

Nonostante tutti questi possibili benefici, le ricerche scientifiche che sono state condotte a riguardo ne hanno comprovato l’efficacia solo come antidepressivo e ansiolitico naturale; sulle altre patologie e problematiche alle quali viene associata non abbiamo risultati sufficienti a garantirne la reale utilità.

Griffonia o melatonina?

Tutti noi sappiamo cosa succede se non si dorme e quanto il buon sonno sia fondamentale. Ciò che forse non tutti sappiamo è che il 5-idrossitriptofano è un precursore della serotonina che, a sua volta, è un precursore della melatonina. È la melatonina a regolare il ciclo sonno-veglia, a conciliare il sonno, a ridurre i risvegli notturni e a dormire serenamente. 

Assumere la griffonia significa quindi intervenire in una fase diversa e precedente rispetto a quella che riguarda l’assunzione della melatonina. Oltre a questo, non bisogna dimenticare che la griffonia non viene prodotta naturalmente dal nostro organismo, mentre la melatonina sì; infine quest’ultima, a differenza della G. Simplicifolia, può essere assunta anche in gravidanza, durante l’allattamento e dai bambini.

Griffonia controindicazioni ed effetti collaterali 

Assumere Griffonia Simplicifolia può avere degli effetti collaterali come:

  • nausea
  • meteorismo
  • bruciore di stomaco

Le controindicazioni alla sua assunzione riguardano: l’abbinamento ad altre sostanze, come il caffè; i periodi della gravidanza o dell’allattamento; i casi di ipersensibilità, intolleranza o allergia alla sostanza; chi soffre di epilessia; la concomitanza con altri farmaci.

Attenzione!
Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo, non sostituiscono la consulenza medica. Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni qui riportate sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *