Depressione

Quali sono i primi sintomi della demenza senile

sintomi della demenza senile

Per rispondere alla domanda e illustrare quali sono i primi sintomi della demenza senile dobbiamo prima di tutto ricordare che la demenza non è una malattia dai connotati ben delineati, quanto piuttosto un gruppo di condizioni patologiche, più o meno invalidanti, che si manifestano in molti modi diversi

Si tratta di una condizione molto diffusa; si stima, infatti, che al mondo si verifichi un caso di demenza ogni 3 secondi

Ovviamente, se si parla di demenza senile si fa riferimento più nel dettaglio ad una condizione che colpisce soggetti in età avanzata, in genere over 65. 

I sintomi possono variare a seconda del tipo di demenza diagnostica. Il morbo di Alzheimer, ad esempio, presenta dei sintomi che differiscono, in parte, dal Parkinson, ma anche dalla demenza vascolare

Vediamo insieme quali sono i primi sintomi della demenza senile, distinguendoli in base alle tre tipologie (Alzherimer, Parkinson, Demenza Vascolare) summenzionate, ovvero le tre forme più diffuse al mondo. 

1. I sintomi iniziali del morbo di Alzheimer

Iniziamo col segnalare i sintomi iniziali della forma di demenza più diffusa al mondo, e in Italia, ovvero il morbo di Alzheimer

Solitamente associato alla perdita di memoria, questo disturbo presenta in realtà molti altri sintomi. 

Secondo la Alzheimer’s Association, sono 10 i sintomi e segnali del morbo di Alzheimer, che elenchiamo di seguito:

  1. perdita di memoria;
  2. sfide nella programmazione o nella soluzione dei problemi;
  3. difficoltà nel completare gli impegni famigliari a casa, al lavoro o nel tempo libero;
  4. confusione con tempi o luoghi;
  5. difficoltà a capire le immagini visive e i rapporti spaziali;
  6. nuovi problemi con le parole nel parlare o nello scrivere;
  7. non trovare le cose e perdere la capacità di ripercorrere i propri passi;
  8. ridotta o scarsa capacità di giudizio;
  9. ritiro dal lavoro o dalle attività sociali;
  10. cambiamenti di umore e di personalità.

Come accennato, queste sono le prime e più evidenti manifestazioni dell’Alzheimer, ma dobbiamo ricordare che questa malattia, così come le altre forme di demenza, hanno un decorso progressivo, ovvero peggiorano con il passare del tempo

Più nello specifico, gli scienziati hanno individuato 7 fasi della malattia:

  • Fase 1: Nessuna disabilità;
  • Fase 2: Declino cognitivo molto lieve;
  • Fase 3: Declino cognitivo lieve;
  • Fase 4: Declino cognitivo moderato;
  • Fase 5: Declino cognitivo moderatamente grave;
  • Fase 6: Declino cognitivo grave;
  • Fase 7: Declino cognitivo molto grave.

Per approfondire, clicca qui

2. I sintomi iniziali del morbo di Parkinson

Nell’immaginario collettivo il morbo di Parkinson è associato ai tremori, ma quello è solo uno dei segni più evidenti della malattia, che purtroppo non si limita a questo. 

I primi sintomi della demenza senile, nel caso specifico del Parkinson, sono i seguenti, segnalati dalla Parkinson’s Foundation

  1. tremori;
  2. la calligrafia tende a diventare sempre più piccola;
  3. perdita dell’olfatto;
  4. disturbi del sonno;
  5. difficoltà a muoversi o camminare;
  6. costipazione;
  7. voce sommessa o bassa;
  8. ipomimia (o mascheramento facciale), ovvero la riduzione dell’espressività facciale;
  9. vertigini o svenimento;
  10. tendenza ad incurvare la schiena. 

Per quanto riguarda i disturbi del sonno, in particolare l’ipersonnia, invitiamo a leggere l’articolo nel quale spieghiamo cosa fare quando il malato dorme sempre e quello nel quale elenchiamo i rimedi naturali per sonnolenza diurna in pazienti con demenza.

3. I sintomi iniziali della demenza vascolare

Nonostante sia meno nota, la demenza vascolare è in realtà la seconda forma più diffusa di demenza, dopo il morbo di Alzheimer (a volte si presentano insieme), causata dalla riduzione del flusso sanguigno al cervello.

I sintomi iniziali sono molto simili a quelli dell’Alzheimer, anche se la perdita di memoria è meno frequente. 

Li elenchiamo di seguito:

  • sintomi simil-ictus, inclusa debolezza muscolare o paralisi temporanea su un lato del corpo;
  • problemi di movimento: difficoltà a camminare o cambiamento nel modo in cui una persona cammina;
  • problemi di pensiero: avere difficoltà con l’attenzione, la pianificazione e il ragionamento; 
  • cambiamenti di umore: depressione e tendenza a diventare più emotivi. 

I sintomi a volte possono svilupparsi improvvisamente e peggiorare rapidamente, ma possono anche svilupparsi gradualmente nel corso di molti mesi o anni.

Primi sintomi della demenza senile: la depressione

Abbiamo visto che, con le dovute differenze, le tre forme più diffuse di demenza senile presentano una base comune di sintomi e manifestazoni iniziali

Ci riferiamo a:

  • perdita di memoria;
  • difficoltà di concentrazione;
  • trova difficile svolgere le attività quotidiane familiari;
  • difficoltà a seguire una conversazione o trovare la parola giusta;
  • essere confuso su tempo e luogo;
  • cambiamenti di umore.

In merito ai cambiamenti di umore va fatta una menzione a parte alla la depressione; essa, infatti, è uno dei primi sintomi della demenza senile al quale prestare molta attenzione, evitando di scambiarla, come spesso avviene, per una forma del tutto fisiologica di malinconia, tipica degli anziani. 

Per approfondire, invitiamo a leggere il nostro articolo nel quale spieghiamo il legame tra depressione e demenza senile

Attenzione!
Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo, non sostituiscono la consulenza medica. Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni qui riportate sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *