Disturbi del Sonno

Qual è il miglior sonnifero naturale per dormire bene?

sonnifero naturale

Cosa si intende con il termine sonnifero naturale? Per quanto questa denominazione non sia propriamente corretta, parlando di sonniferi naturali intendiamo tutte quelle sostanze e rimedi che, in modo naturale, favoriscono il sonno e contrastano i disturbi ad esso correlati, come l’insonnia.

Non riesco a dormire: cosa posso fare? Ricorrere al sonnifero naturale potrebbe sembrare la scelta più scontata. In realtà, bisogna distinguere le varie situazioni: se le difficoltà a dormire sono temporanee e/o sporadiche, cercare una soluzione di questo tipo può effettivamente essere la scelta migliore; se invece si sta attraversando una condizione più grave, o cronica, è necessario ricorrere a un vero e proprio percorso terapico. In entrambi i casi, è raccomandato il confronto con il medico, per ristabilire l’equilibrio ed evitare che la carenza di riposo influenzi negativamente l’intera vita della persona.

Ove possibile, sarebbe meglio evitare di utilizzare i sonniferi chimici, che rischiano di causare dipendenza o avere altri effetti collaterali. Assumere un sonnifero naturale può aiutarti se non riesci a dormire bene a causa di ansia, stress, troppi impegni e preoccupazioni. Tuttavia, è fondamentale approfondire la causa dell’insonnia, in quanto potrebbe essere essa stessa sintomo di una patologia psichiatrica più seria.

I migliori sonniferi naturali (potenti)

Cosa succede se non si dorme? Le conseguenze possono essere molto serie, non solo per il fisico, ma anche per la mente. 

Dormire abbastanza a lungo e con una buona qualità del sonno è fondamentale. Assumere un potente sonnifero naturale può quindi aiutare tutto l’organismo a funzionare correttamente, abbattendo anche le probabilità di soffrire di malattie cardiache, ictus, obesità e diabete.

Potenti sonniferi omeopatici

Appartengono alla categoria dei sonniferi naturali tutti i sonniferi omeopatici che contrastano l’insonnia e il cattivo riposo. Tra questi, i più famosi sono:

  • l’arnica, utilizzata soprattutto per favorire il riposo in seguito a uno sforzo muscolare importante;
  • l’aconitum napellus, il cui uso è impiegato da chi non riesce a dormire successivamente a uno stato di shock, panico o ansia;
  • la nux vomica, assunta da coloro la cui insonnia deriva dall’utilizzo di sostanze eccitanti, iperattività, eccessi alimentari.

Piante ed erbe sonnifere

Tra le erbe sonnifere degne di nota contro l’insonnia, ricordiamo:

  • la melissa, dall’effetto calmante, oltre che antinfiammatoria;
  • la valeriana, comunemente usata per combattere anche la depressione e i problemi legati alla menopausa. La sua efficacia è strettamente legata al suo dosaggio e inizia ad essere evidente dopo alcuni giorni; per questo, spesso è presente in diversi integratori in combinazione ad altre sostanze, come la melatonina;
  • il luppolo, dall’effetto calmante, spesso è utilizzato in combinazione con la melissa e la valeriana;
  • la lavanda, dal profumo rilassante e piacevolmente inebriante e stancante.

Altri sonniferi naturali potenti

Va obbligatoriamente menzionato il magnesio, un minerale coinvolto in numerosi processi del nostro organismo, la cui efficacia non si riduce alle situazioni legate al sonno. In questo senso, tuttavia, il magnesio è in grado di rilassare mente e corpo, agevolando l’addormentamento. Il suo utilizzo è indicato nelle persone che ne presentano un’evidente carenza.

Hai mai provato a bere un po’ di latte caldo con il miele? Si tratta di una vera e propria bevanda soporifera; il triptofano contenuto nel latte, associato al miele, che stimola la produzione di quest’aminoacido, aiuta il corpo a sentirsi stanco e ad abbandonarsi al sonno.

Fonte di magnesio e di calcio, anche le mandorle sono consigliate per chi desidera assopirsi. Il fatto che contengono melatonina aiuta a rilassare i muscoli e a dormire meglio.

A proposito di melatonina, non possiamo non fare accenno all’ormone naturalmente presente nel nostro organismo e responsabile del rispetto del ciclo sonno-veglia. Per quanto il corpo stesso produca melatonina, non sempre il suo livello è sufficiente. Le situazioni di carenza si verificano soprattutto con l’avanzare dell’età; non a caso, l’insonnia in menopausa è uno dei sintomi più evidenti del cambio ormonale in atto.

In questi casi, assumere melatonina attraverso un integratore naturale può migliorare la qualità del sonno e aiutare tutti coloro che non riescono a dormire a causa del jet lag, del lavoro a turni, dello stress.

Alcune volte la melatonina viene impiegata in situazioni particolari, come la gravidanza, così come sui bambini che non riescono a dormire, oppure in combinazione con altri principi attivi naturali (come zafferano, valeriana, griffonia).

Quali sono le caratteristiche di un sonnifero naturale efficace?

Per quanto possa essere composto esclusivamente o principalmente da sostanze della natura, un buon sonnifero naturale non sempre è efficace e sicuro. Cosa controllare? Ecco le caratteristiche a cui prestare attenzione.

Un sonnifero naturale potente deve:

  • agire velocemente
  • avere pochi effetti collaterali
  • essere leggero e facile da smaltire per l’organismo
  • non interferire con altri farmaci
  • non alterare la durata fisiologica delle fasi del sonno

Combatti l’insonnia in sicurezza

Non riuscire a dormire significa attraversare una situazione di difficoltà, una brutta esperienza e tanta stanchezza il giorno dopo. Chi deve prestare maggiore attenzione?

  • Le donne. In determinate fasi della vita, i cambi ormonali fanno sì che la donna reagisca anche alterando le sue abitudini di sonno. Dai disturbi del sonno durante il ciclo mestruale all’insonnia in gravidanza, fino a quella in menopausa, spesso il sonno è disturbato e di scarsa qualità.
  • Le persone over 60. Sia per la riduzione nella produzione di melatonina sia per i cambiamenti generici dell’organismo, dopo i 60 anni si diventa automaticamente soggetti a rischio insonnia.
  • Chi ha problemi di salute fisica e/o mentale.
  • Chi vive un periodo di forte stress. Le situazioni stressanti possono causare difficoltà di addormentamento temporanee e lievi che, se non affrontate, rischiano di diventare croniche.
  • Chi non conduce una vita regolare. Lavorare a turni, viaggiare spesso per lavoro, cambiare gli orari dei pasti e, in generale, non avere una regolarità quotidiana, può intaccare negativamente il ciclo sonno-veglia. 

Un sonnifero naturale potentissimo: Melpure Gocce

Tra i sonniferi potenti naturali, efficaci e sicuri non possiamo non citare Melpure Gocce.

Di cosa si tratta? Di un integratore naturale contro l’insonnia, costituito da melatonina liquida pura al 99%. Considerato un rimedio naturale contro i disturbi del sonno, Melpure Gocce è un prodotto semplice ed efficace che aiuta a ripristinare i naturali ritmi biologici dell’organismo. 

Altamente tollerabile, può essere assunto in gocce, in modo da personalizzare facilmente il dosaggio. La sua composizione è univoca e totalmente formata da melatonina liquida naturale; per questo, può essere utilizzato anche tutti i giorni, senza causare dipendenza, assuefazione o effetti collaterali.

Attenzione!
Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo, non sostituiscono la consulenza medica. Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni qui riportate sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *